skip to Main Content

Ongetta: la via della seta, la via della sostenibilità

La sostenibilità è ormai un tema frequentemente discusso, ma per realizzarla pienamente è necessario seguire un percorso lungo e coerente. Come quello scelto da Ongetta.

Da un recente studio condotto da Silvio Faragò per la Stazione Sperimentale della Seta, è emerso che la seta viene realizzata in modo totalmente ecosostenibile e nel suo processo produttivo assorbe importanti quantità di CO2. È anche l’unica a produrre più ossigeno di quanto ne consumi durante il suo ciclo trasformativo.
Vista la crescente importanza di disporre di prodotti rispettosi dell’ambiente e la ‘vocazione naturale’ che la seta ha per tale tematica, Ongetta si è impegnata a fondo fino a conseguire le più importanti certificazioni a riguardo: GRS (Global Recycle Standard) e GOTS (Global Textile Standard). Nel prossimo futuro, è intenzione dell’azienda focalizzarsi sulla promozione e diffusione dei suoi articoli di Schappe GRS, realizzati in stretta collaborazione coi partner filandieri e filatori.
Cultura, ambiente e società compongono la sostenibilità della seta. Così, spiegano in Ongetta, se il consumatore adottasse sempre un comportamento responsabile nello scegliere i capi confezionati, controllandone la composizione, otterremmo immediate migliorie dell’ecosistema e del nostro benessere.

 

Biella, 30 Settembre 2020

Back To Top