skip to Main Content

TUTTI PAZZI PER IL LINO

Il lino è la fibra vegetale per antonomasia, apprezzata sui principali mercati internazionali proprio per la sua versatilità, la sua bellezza e per il suo essere un materiale assolutamente naturale. A Filo la Confederazione Europea del Lino e della Canapa (Celc) rivela i risultati entusiasmanti del Barometro del lino 2021.

Lo studio “Barometro del lino 2021”, svolto con il contributo dell’osservatorio economico dell’Institut Français de la Mode, è stato realizzato sondando 6.600 consumatori in sei paesi: ai tradizionali mercati di Francia, Italia, Regno Unito e Stati Uniti, si aggiungono per la prima volta Cina e India.
Sia per la moda che per l’arredamento, gli acquisti di articoli in lino hanno un motivo ben preciso: in Francia i consumatori sono conquistati dalla leggerezza e dalla comodità del materiale, in Italia e in Cina dalla freschezza; di nuovo in Francia, nel Regno Unito e in India si apprezza in particolare lo stile dei modelli proposti.
I criteri che spingono ad acquistare un articolo in lino “responsabile” sono l’impatto ambientale del tessuto e una produzione rispettosa dell’ambiente, con una tracciabilità perfettamente chiara. Grazie alle molteplici qualità naturali della fibra, alla vicinanza dei luoghi di coltivazione e alla resistenza all’uso, il lino risponde alle esigenze attuali dei consumatori.
L’Europa occidentale è il primo produttore mondiale di lino da fibra: Francia, Belgio e Paesi Bassi garantiscono l’80% della produzione. Celc, unica organizzazione europea agroindustriale che riunisce tutti gli stadi di produzione e trasformazione del lino e della canapa, sostiene una filiera di eccellenza in un contesto globalizzato. La sua missione poggia sulle qualità innovative e ambientali delle sue fibre, garantite dai marchi di tracciabilità European Flax e Masters of Linen e promosse presso i professionisti e i consumatori grazie alla campagna promozionale “Amo il Lino”.

 

Biella, 17 Settembre 2021

Back To Top