skip to Main Content

La 46a edizione di Filo nelle parole degli espositori

Nel commentare le due giornate di lavoro della 46a edizione di Filo, il responsabile del Salone, Paolo Monfermoso, ha fatto riferimento alla generale soddisfazione espressa dagli espositori. Ecco dunque le opinioni di alcuni operatori raccolte al termine della fiera.

Roberto Rimoldi di Filatura Luisa: “Pur in una stagione che non è il nostro forte, la fiera è andata bene, con un numero di clienti in linea con l’edizione corrispondente. Crescono però i visitatori esteri, provenienti dai paesi europei e dal Giappone. Sia gli italiani sia gli stranieri sono buyer ben selezionati e qualificati. Apprezzata in particolare la nostra collezione di naturali, con un alto contenuto di ricerca”.

Paola Rossi di Botto Poala: “Siamo soddisfatti dell’andamento dei due giorni di Filo: abbiamo incontrato numerosi buyer, italiani e stranieri, europei e giapponesi in particolare. Non abbiamo incontrato solo i clienti, ma anche nuovi buyer, confermando che Filo è una fiera propositiva. Apprezzata in particolare la nostra cartella colori, molto vasta anche nella collezione base in lana e seta.”.

Vincenzo Caneparo di Davifil: “Siamo molto soddisfatti per il numero e la qualità dei visitatori che abbiamo ricevuto nei due giorni di fiera. Abbiamo incontrato possibili nuovi clienti, molti dei quali provenivano dall’Europa. Filo conferma di essere una fiera dallo standard molto alto. I buyer hanno apprezzato in particolare i nostri filati naturali, che per la stagione estiva sono soprattutto lino, canapa, juta, cotoni e misti nei loro colori naturali, affiancati da bouclé, frisé e fantasie con abbinamenti diversi”.

Giovanni Marchi di Marchi e Fildi “In questa edizione di Filo abbiamo visto molti clienti, consolidati e nuovi, italiani e esteri, francesi in particolare. I buyer hanno dimostrato interesse particolari sugli articoli di ricerca, apprezzano le nuove proposte, i prodotti che innovano rispetto al consueto. La ricerca è uno dei nostri punti di forza, come dimostra il nostro cotone Ecotec by Marchi & Fildi, prodotto in Italia e ottenuto con un esclusivo processo produttivo, completamente tracciabile e certificato, che trasforma ritagli tessili pre-tinti in filati di cotone 100% con un risparmio record di acqua ed energia”.

Francesco Della Porta di Pozzi Electa: “Siamo molto soddisfatti, abbiamo registrato una buona partecipazione dei buyer, qualificati e concreti. Abbiamo incontrato più buyer italiani che stranieri perché la nostra è una produzione totalmente made in Italy, e la nostra produzione è realizzata integralmente con energia autoprodotta (fotovoltaico e idroelettrico)”.

Anna Mello Rella di Tintoria di Quaregna “È la prima volta che esponiamo a Filo e possiamo esprimere la nostra piena soddisfazione: Filo è una fiera molto organizzata, concreta, professionale. La stessa Area Tendenze ci ha colpito positivamente per essere estremamente concreta, orientata al lavoro, senza concessioni all’emotività superficiale”.

Cesare Savio di Südwollegroup-Safil: “Giudico molto positiva questa edizione di Filo. È la prima volta che Südwollegroup-Safil espone la collezione pienamente integrata. I clienti hanno mostrato grande interesse per la nostra proposta di filati per tessuti versatili e confortevoli”.

Gianni Fantini di Filatura e Tessitura di Tollegno afferma: “Per noi si tratta di una ‘prima volta’ a Filo e siamo soddisfatti della partecipazione: non è la nostra stagione, anche se abbiamo presentato una collezione primaverile, con miste in seta, nylon, viscosa. Siamo convinti che nella prossima edizione le nostre proposte riceveranno ancora più attenzione”.

Biella, 12 ottobre 2016

Back To Top