skip to Main Content
Ongetta

Ongetta, il tessile del futuro passa attraverso l’esperienza del passato

Anche per la prossima stagione Ongetta ripropone il tema della sostenibilità. Per produrre la seta è necessario far crescere piante di gelso senza pesticidi che nutrono i bachi. Queste coltivazioni producono ossigeno e consumano anidride carbonica, rendendo l’ambiente più respirabile. Le produzioni agricole non intaccano le risorse naturali e creano un circolo virtuoso che dà anche sostenibilità sociale ed economica alle classi meno abbienti del settore primario favorendo condizioni di lavoro adeguate.

La seta è quindi una scelta naturale, ecologica e green. Come spiegano in Ongetta: “Da anni perseguiamo la strada della sostenibilità, e ai prodotti tradizionali abbiamo affiancato i prodotti biologici che ci sono stati riconosciuti con la certificazione Gots per la seta biologica e la sottoscrizione dell’impegno Detox Green Peace, a dimostrazione che il percorso che stiamo facendo è giusto. Vogliamo proseguire questa strada senza mai accontentarci, con professionalità e passione, nella convinzione che migliorando il prodotto, perseguiremo anche le nostre strategie rispettando la tradizione, investendo in tecnologia e salvaguardando l’ambiente”.

Biella, 18 settembre 2019

Back To Top