skip to Main Content

L’industria del lusso parla italiano

L’Italia è il paese con il maggior numero di aziende (ventisei) presenti nella classifica top 100 delle società del lusso, secondo il Global Power of Luxury Goods 2017 realizzato da Deloitte.

Le aziende italiane della top 100 delle società del lusso realizzano il 16% dei ricavi totali globali, con un incremento nel 2016 del 9,3% sull’anno precedente, contro una media del 6,8%.

La prima leva d’acquisto per i consumatori si conferma la qualità del prodotto, con una crescente attenzione all’artigianalità. Per le aziende italiane resta il nodo della dimensione: hanno un volume medio di ricavi tre volte inferiore a quello dei loro concorrenti francesi e due volte più basso di quello dei gruppi americani e svizzeri. Quanto al futuro, secondo Patrizia Arienti (Deloitte Fashion & Luxury Leader per Europa, Medio Oriente e Africa) i consumatori “si aspettano un ruolo sempre più rilevante delle tecnologie digitali e una crescente interazione con i propri brand preferiti”.

Biella, 31 maggio 2017

Back To Top