skip to Main Content

La 51° edizione di Filo si presenta a Biella, Prato e Milano

La 51a edizione di Filo si presenta a Biella, Prato e Milano

Inizia oggi, 10 dicembre 2018, a Biella il road-show per la presentazione della 51a edizione di Filo, il Salone dei filati e delle fibre. La riunione è in programma alle ore 10.30 nella Sala Valetto dell’Unione Industriale Biellese (Via Torino 56).
Il road-show prosegue domani 11 dicembre a Prato (ore 14.30 – Sala Convegni – Camera di commercio di Prato – via del Romito 71). L’ultima tappa è a Milano giovedì 13 dicembre 2018 (ore 10.30 – Sala Chagall – Palazzo delle Stelline – corso Magenta 61).

Il road-show per la presentazione di Filo è un appuntamento molto atteso perché è un’occasione irrinunciabile di incontro diretto tra aziende e organizzatori nei vari distretti tessili italiani.
Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, afferma: «Con l’edizione di settembre 2018 abbiamo celebrato un traguardo molto importante, i 25 anni di attività di Filo, nella consapevolezza che in questo quarto di secolo Filo è “diventata grande”, come ha sintetizzato Carlo Piacenza, presidente dell’Unione Industriale Biellese. In altre parole, Filo è stata capace di costruirsi negli anni, soprattutto grazie ai suoi espositori, un ruolo ben definito e riconosciuto nel panorama fieristico internazionale. Per mantenere questo ruolo, dobbiamo però continuare a offrire alle imprese strumenti di crescita e dobbiamo farlo in un contesto che cambia sempre più rapidamente. A iniziare da febbraio 2019, con la 51a edizione, il compito di Filo è dunque quello di diventare ancora “più grande”. Fuor di metafora, ciò significa proseguire in un percorso di crescita che ha come obiettivo l’aumento degli espositori – e dunque dei visitatori -, senza però snaturare l’essenza della fiera, ovvero mantenendo intatto il profilo di altissima qualità che è una caratteristica imprescindibile del Salone. D’altra parte, si tratta anche di ampliare l’offerta in modo da fornire ai visitatori un panorama per quanto più possibile completo della filiera, almeno nei suoi segmenti a monte, per esempio con l’arrivo tra gli espositori di alcune tintorie e aziende di nobilitazione. È una scelta che ha già dato significativi risultati e che testimonia il nostro impegno nel promuovere e rafforzare la filiera tessile made in Italy. Il nostro sforzo di crescita pur rimanendo fedeli alle nostre caratteristiche è reso possibile anche dalle collaborazioni, ormai di lunga data, con l’Agenzia Ice, in primo luogo, con Sistema Moda Italia e con Milano Unica: nei diversi ruoli e funzioni ci aiutano a rendere Filo sempre più internazionale e ricca di proposte».
Un’ampia parte degli incontri di Biella, Prato e Milano per la presentazione della 51a edizione di Filo è dedicata alla illustrazione delle proposte sviluppo prodotto elaborate da Gianni Bologna, responsabile creatività e stile del Salone, dal titolo “Dissonanze”.
Spiega Gianni Bologna «Le proposte sviluppo prodotto della 51a edizione di Filo hanno come punto di partenza una contrapposizione sempre più presente nella nostra vita quotidiana: da una parte, la necessità della forza, perché le condizioni di competizione, dentro e fuori l’ambito del lavoro, ci spingono a sviluppare attitudini al combattimento sempre più logoranti e selettive; dall’altra, la crescente aspirazione alla quiete, il desiderio del fare un “passo indietro”, la voglia del “ritiro”, peraltro di ardua realizzazione. Per quando concerne la materia tessile ambedue i temi sono svolti nello spirito della discordanza, della contrapposizione e dei grandi contrasti, nella ricerca di ibridi, di sovrapposizioni, di profondità diverse nei contenuti estetici, nei materiali e nei colori».
L’appuntamento con la 51a edizione di Filo è per i giorni 27 e 28 febbraio 2019 al Palazzo delle Stelline di Milano.

Scarica file

Back To Top