skip to Main Content

Online i “Linguaggi” della 58a edizione di Filo

COMUNICATO STAMPA

“Linguaggi” – le proposte creative elaborate per i “Dialoghi Creativi” della 58a edizione di Filo – sono da oggi disponibile online sul sito di Filo (www.filo.it).

Elaborate da Gianni Bologna (responsabile creatività e stile di Filo), le proposte per i “Dialoghi Creativi” della 58a edizione di Filo sono illustrate in un video di grande suggestione, dal titolo “Linguaggi”. Qui il macro-tema generale viene declinato lungo quattro interpretazioni tessili: “Pittogrammi”, “Linguaggio del corpo”, “Emoj”, “Silenzio”.

In vista della 58a edizione, Filo continua dunque a privilegiare la pubblicazione esclusivamente on line delle proposte creative. È Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, a spiegare le ragioni di questa scelta: “La pubblicazione del video con le ispirazioni per l’edizione successiva è uno degli appuntamenti più attesi e apprezzati non solo dagli espositori di Filo, ma più in generale da tutti gli operatori del tessile-abbigliamento. Per questo abbiamo deciso di dare alle proposte stilistiche di Filo la più ampia diffusione possibile, scegliendo il canale digitale, proprio per il valore aggiunto che rappresentano per la nostra fiera in termini di comunicazione – e di ispirazione – verso le aziende”. Continua Monfermoso: “Le proposte di Filo hanno una connotazione unica nel panorama delle fiere tessili: focalizzano l’attenzione sul prodotto, proponendo filati, lavorazioni e materiali che possono poi svilupparsi in molteplici soluzioni tessili, fino a immaginare il prodotto finito. Da questa edizione abbiamo voluti chiamarli “Dialoghi Creativi”, perché rappresentano una ricca fonte di ispirazione per ogni azienda, che potrà poi realizzare e personalizzare i prodotti seguendo le proprie esigenze e sensibilità, in un “dialogo” continuo tra Filo e le imprese che vi partecipano. In conclusione, la nostra intenzione è offrire alle aziende un vero e proprio “prontuario tecnico-stilistico”, consultabile in ogni momento e da qualunque parte del mondo, semplicemente accedendo al nostro sito web”.

Gianni Bologna spiega così il tema scelto per la 58a edizione di Filo: “Ci soffermiamo sui “Linguaggi” perché oggi la comunicazione non è più solo un mezzo di trasmissione ma è il sostituto di ciò che una volta definivamo “realtà” e “identità”. I quattro temi che abbiamo scelto identificano altrettante espressioni estetiche e modi vestimentari che ruotano intorno a queste identità più o meno “condizionate” dalla comunicazione. Sono quattro linguaggi espressivi del “sé” che possono caratterizzare tipologie di consumo e di auto-rappresentazione: la naturalità, la connessione, la coscienza del corpo e del benessere fisico, il bisogno di astrazione”.

La 58a edizione di Filo è in programma il 14 e 15 settembre 2022 al MiCo di Milano.

 

Biella, 9 giugno 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

FiloFlow, la sostenibilità secondo Filo

COMUNICATO STAMPA

Nel 2019 Filo ha lanciato il progetto FiloFlow con un obiettivo preciso: rendere esplicito l’impegno delle sue aziende espositrici per la sostenibilità dei prodotti, dei processi produttivi e sotto il profilo etico-sociale. Un impegno che, secondo Filo, può esplicitarsi solo in una logica di filiera, per arrivare a prodotti realmente sostenibili e tracciabili. I risultati raggiunti finora da FiloFlow dimostrano che si tratta di un approccio molto apprezzato dalle aziende.

Filoflow è un progetto che ha un orizzonte di lungo periodo, è un “progetto di tracciatura della filiera” – come lo definisce Paolo Monfermoso, responsabile di Filo – dove “il concetto di sostenibilità si lega immediatamente alla tracciabilità e alle sinergie lungo la catena produttiva”.

Filo ha quindi individuato nove criteri che si riferiscono all’utilizzo di sostanze chimiche, ai consumi idrici, a quelli energetici e al riciclo, affiancati da altri relativi al modello di sostenibilità sociale verso gli stakeholders e l’ecosistema.
I risultati – molto positivi – raggiunti dalle aziende espositrici di Filo sono riassunti in alcuni grafici, che potete trovare sul sito web di Filo. Bastano solo alcuni esempi per comprendere l’impegno delle aziende che aderiscono a FiloFlow nella ricerca di soluzioni produttive sempre più adeguate dal punto di vista ambientale ed etico: l’87% delle aziende fa uso di materie prime originate da riciclo pre e post-consumo, mentre il 97% fa ricorso a materie prime certificate. L’85% ha sviluppato un programma di tracciabilità della propria filiera. Il 70% ricicla internamente i propri scarti di lavorazione. L’81% delle aziende di FiloFlow ha una certificazione attinente al chemical management.

Biella, 20 aprile 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

Dialoghi creativi per la 58a edizione di Filo

COMUNICATO STAMPA

“Discorso, colloquio fra due o più persone” da cui, in senso più ampio, “discussione aperta, di persone disposte a ragionare con spirito democratico”: è la definizione che il vocabolario Treccani dà della parola “dialogo”. E dalla filosofia antica arriva ai giorni nostri il concetto di dialogo nel quale gli interlocutori pervengono a una verità che, però, non è mai definitiva ma sempre rinnovabile attraverso dialoghi ulteriori.

Servono, queste definizioni, a spiegare perché Gianni Bologna per Filo ha scelto la locuzione “Dialoghi creativi” per indicare i temi tessili proposti quale ispirazione per le collezioni che saranno presentate alla 58a edizione di Filo, in programma il 14 e 15 settembre 2022.

I temi tessili proposti da Filo, infatti, si differenziano nettamente da quelle che comunemente vengono definite “tendenze” nel panorama fieristico internazionale, costituendo invece una continua ricerca sul prodotto, in un “dialogo” costante e arricchente con le aziende chiamate poi a realizzare concretamente i materiali.

È anche per questo che ormai da molte edizioni Filo ha lanciato la sezione del Quick Delivery e ha abbandonato il concetto di stagionalità delle proposte, suggerendo invece materiali tessili che le aziende possono poi riprendere e sviluppare secondo le loro sensibilità ed esigenze, al di là di una cadenza temporale ormai superata da mercati sempre più internazionali e integrati.

In altre parole, nei “Dialoghi creativi” di Filo al centro del discorso sono le materie prime, i prodotti, le lavorazioni, che si trasformeranno in filati – i filati esposti a Filo – in un “dialogo” aperto e continuo con le aziende e gli uomini prodotto, esaltandone la creatività, le sperimentazioni e le capacità di ricerca.

Così, come in un dialogo socratico, a ogni edizione di Filo i “Dialoghi creativi” mutano e si rinnovano, mentre il fine ultimo rimane lo stesso: la ricerca del bello e ben fatto, al di là di limiti concettuali ormai privi di significato, ma secondo lo stile della migliore manifattura italiana.

Biella, 1° aprile 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

La 57a edizione di Filo chiude con un bilancio positivo

PRESS RELEASE

La 57ª edizione di Filo, salone internazionale dei filati e delle fibre, si è chiusa oggi con ottimi risultati.

Le premesse di una edizione di grande creatività sono state evidenti fin dall’ingresso della 57a edizione di Filo, con la suggestiva installazione curata da Cittadellarte-Fondazione Pistoletto un Terzo Paradiso Sospeso che prende vita con il coinvolgimento del visitatore.

Giovani, formazione, sostenibilità sono stati al centro della 57a edizione: Filo, i Salone dei filati e delle fibre – ovvero il primo anello della filiera tessile abbigliamento – spinge dunque il suo sguardo verso il futuro di questa industria manifatturiera centrale nell’economia e nella vita del paese.

Afferma Paolo Monfermoso, responsabile di Filo: “La 57a edizione di Filo si chiude con un ottimo bilancio. Per questo successo, desidero ringraziare in particolare gli espositori, che hanno continuato a credere in Filo anche nei momenti in cui prevaleva l’incertezza. Un ringraziamento anche ai buyer che hanno affollato gli stand: un segno concreto della volontà del settore di riprendere il cammino di crescita. È un risultato che dobbiamo anche alla collaborazione con Ice-Agenzia nell’organizzare l’arrivo di buyer da Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda, Cile, Perù, Sud Africa, Romania, Messico, Angola, Ucraina, Arabia Saudita. Molto interesse ha suscitato la tavola rotonda “Crediamo nei giovani” con la quale abbiamo aperto ufficialmente la 57a edizione di Filo. Credo che nel dibattito siamo riusciti ad affrontare la questione della formazione in modo approfondito, dando la parola ai protagonisti, a giovani imprenditori e manager. Filo lavora da sempre in un’ottica di filiera e dunque mi ha fatto particolarmente piacere la presenza alla cerimonia di apertura di Alessandro Barberis Canonico presidente di Milano Unica, di Massimo Mosiello direttore generale di MU e di Gianfranco Di Natale, direttore generale di Sistema Moda Italia. Li ringrazio per la costante dimostrazione di interesse e amicizia verso Filo. Così come l’intervento puntuale e concreto di Elena Chiorino, assessore all’Istruzione, Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte conferma l’interesse della Regione per le tematiche legate alla manifattura e all’industria tessile in particolare”.
“Abbiamo vissuto due giorni di fiera intensi, ricchi di spunti stilistici e di discussione. Le nostre Aree Tendenze – da quella generale a “Un Filo per la maglia” all’Area Sostenibilità con FiloFlow – sono state punti focali per la visita dei buyer, mentre i “Dialoghi di Confronto” hanno affrontato tematiche cruciali per la nostra industria, come centralità delle fibre, riuso delle materie, sostenibilità”.

Il primo dei “Dialoghi di Confronto” ha visto protagonista Tomaso Trussardi. Insieme alla giornalista Elisabetta Invernici, Trussardi ha ripercorso la sua lunga – nonostante la giovane età – carriera di imprenditore, soffermandosi in particolare sul tema della sostenibilità: “La sostenibilità è certamente un tema che mi sta a cuore. – ha affermato – Nel naturale evolversi delle cose, le aziende del settore si stanno impegnando molto per ridurre il loro impatto sull’ambiente. È chiaro però che questo impegno deve fare i conti con il fattore economico: prodotti con elementi di sostenibilità e circolarità hanno un costo, che deve riflettersi nel prezzo finale. Purtroppo, oggi molto spesso il consumatore finale non è pronto a pagare un premium pice e le aziende devono tener conto del mercato reale. E bisogna considerare che oggi il problema non è inquinare meno, ma il problema sono gli scarti: dovremmo trovare un modo di rendere circolari non solo i processi produttivi, ma anche i prodotti finiti. E nello stesso tempo aumentare la consapevolezza del consumatore finale sulla questione”.

“Credere nei giovani” per Filo significa anche dare spazio agli istituti che si occupano della loro formazione, come l’ITS-TAM di Biella, che ha portato a Filo “Il mare sulla pelle”, una capsule collection interamente realizzata dai suoi studenti.

In conclusione, Paolo Monfermoso sottolinea: “Filo chiude oggi i battenti della 57a edizione. Ma lo scambio e l’interlocuzione tra i nostri espositori e i buyer continua comunque, non più nello spazio fisico di MiCo, ma nello spazio virtuale di “e-Filo: 365 Days of Yarns”, il nostro market place. È una piattaforma agile, molto facile da utilizzare, con chiavi di ricerca semplici e immediate. Per la fiera fisica vi diamo invece appuntamento a settembre, con la 58a edizione di Filo”.

Filo dà appuntamento alla 58a edizione, in programma il 14 e 15 settembre 2022 a Mi.Co-Milano.

Biella, 24 febbraio 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori, 55 – 20135 Milano
Telefono 339 64 73 377 – 368 30 87 865
press@filo.it

Si apre oggi a MiCo la 57a edizione di Filo

COMUNICATO STAMPA

Si apre oggi a Mico – Milano Convention Center (via Gattamelata 5) la 57a edizione di Filo, Salone internazionale dei filati e delle fibre. La fiera si conclude domani, 24 febbraio 2022.
Filo è aperta dalle 9 alle 18 nel primo giorno e dalle 9 alle 17 nel secondo.
A Filo sono esposti i filati, le fibre, i materiali, i finissaggi e le lavorazioni di grandissima qualità, destinati all’alto di gamma e prodotti da aziende che fanno della sostenibilità, della ricerca e dell’innovazione le loro parole d’ordine.

I filati, le fibre, i materiali sono esposti lungo uno spazio espositivo disegnato per evidenziare funzionalità e chiarezza, sottolineate dalla presenza di due Aree Tendenze. All’Area Tendenze generale, verso cui confluiscono tutti i percorsi espositivi, si affianca infatti l’Area Sostenibilità dedicata alle proposte “green” delle aziende espositrici che aderiscono al progetto sostenibilità di Filo, FiloFlow.
Più ampio e strategicamente posizionato torna “Un Filo per la maglia”, l’area riservata esclusivamente alla maglieria, per dare il giusto rilievo ai filati che si rivolgono a questo comparto, Gli espositori hanno dimostrato grande apprezzamento per l’iniziativa già dall’edizione di settembre. Ora “Un Filo per la maglia” ritorna in un allestimento più grande e più articolato, grazie all’alto numero di materiali – creativi e stimolanti – proposti dalle aziende espositrici.

Spazio anche alle fibre, in una logica di filiera, con le aziende leader mondiali nella produzione di fibre man made di derivazione naturale e sintetica: Asahi Kasei, RadiciGroup e Lenzing. A cui si affiancano le fibre naturali più nobili e versatili: la lana con Woolmark e l’Associazione Nazionale del Commercio Laniero; e il lino con il Celc-Linen Dream Lab.

Formazione e sostenibilità rappresentano il fil rouge che percorre tutta la rassegna.

La formazione è il tema chiave per il tessile di oggi e di domani. La questione viene affrontata in modo molto approfondito nella tavola rotonda “Credere nei giovani”, che apre la 57a edizione di Filo (ore 10.30, Area Tendenze), con i veri protagonisti: giovani imprenditori e giovani manager.

L’altra questione cruciale per il tessile-abbigliamento è sostenibilità: se ne discute a lungo e da diverse angolazioni nei “Dialoghi di Confronto” che si susseguono in un fitto calendario nella Networking Area.

Sempre nella consapevolezza che “Credere nei giovani” è necessario, Filo ospita anche in questa edizione l’ITS-TAM di Biella. L’Istituto porta a Filo “Il mare sulla pelle”, una capsule collection interamente realizzata dai suoi studenti.
All’ingresso della fiera, ad accogliere i visitatori, è la prestigiosa installazione curata da Cittadellarte-Fondazione Pistoletto in collaborazione con un’azienda biellese: un Terzo Paradiso sospeso, che prende vita con il coinvolgimento del visitatore.

Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, afferma: «Diamo oggi il via alla 57a edizione di Filo, che dopo due anni ritorna in presenza anche nell’edizione di febbraio. Ringrazio tutti gli espositori – italiani e stranieri – per la loro fiducia in Filo, rimasta ben salda anche nei momenti di maggiore incertezza. I dati sulle pre-registrazioni dei buyer sono buoni e ci permettono di guardare con fiducia allo svolgimento dei due giorni di fiera. Siamo poi particolarmente soddisfatti di accogliere una larga delegazione di buyer stranieri, resa possibile dalla sempre ottima collaborazione con Ice-Agenzia, che in questa edizione provengono da Francia, Regno Unito, Belgio, Ucraina, Romania, Arabia Saudita, Sudafrica, Indonesia, Cile, Perù e Messico.
L’esperienza degli ultimi due anni ha ribadito che per prodotti come quelli esposti a Filo, la fiera fisica è imprescindibile e determinante per comprendere il valore dei prodotti delle nostre aziende, così come è imprescindibile l’incontro diretto tra espositore e cliente. Oggi però, grazie alle tecnologie, la fiera può trovare un prolungamento lungo tutto il corso dell’anno. Il successo di “e-Filo: 365 Days of Yarns”, il nostro market place molto apprezzato dagli espositori e dai buyer, ce lo ha ulteriormente confermato.
Il market place digitale non è il solo modo con cui Filo guarda al futuro del nostro settore. Abbiamo deciso di dedicare la tavola rotonda che inaugura la 57a edizione ai giovani e alla formazione. “Crediamo nei giovani” dà infatti la parola a giovani imprenditori e manager che hanno deciso di lavorare nel sistema tessile-abbigliamento-moda e accessori. È una nuova generazione imprenditoriale che si rivolge a ragazze e ragazzi ancor più giovani per spiegare loro la gratificazione che arriva da un lavoro che a ogni stagione trova nuovi stimoli, dove l’artigianalità, il ben fatto, la creatività, la passione hanno tuttora un ruolo cruciale. Riprendiamo così un tema che ci sta particolarmente a cuore: quello della manualità, del tatto, del “toccare con mano” la qualità dei nostri prodotti tessili. È un tema sul quale già lo scorso anno Filo aveva concentrato l’attenzione, con la serie di video-interviste “Con le mani”».

Conclude Monfermoso: «Siamo fiduciosi di aver costruito una 57a edizione di Filo ricca di proposte di qualità, che mi auguro rispondano, come di consueto, alle esigenze e alle aspettative di espositori e visitatori».

Per la 57a edizione di Filo le proposte sviluppo prodotto elaborate da Gianni Bologna, responsabile creatività e stile del Salone, sono intitolate “Alternative”. Spiega Gianni Bologna «Intendiamo le “Alternative” come una fusione di intenti alla ricerca di una nuova tradizione, capace comunque di salvaguardare una parte di non-omologazione, un aspetto cruciale per il campo creativo dell’industria tessile, in cui la molteplicità dei modi espressivi è tratto vitale».

Biella, 23 febbraio 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

Tomaso Trussardi alla 57a edizione di Filo

COMUNICATO STAMPA

Tomaso Trussardi è protagonista del primo dei “Dialoghi di Confronto” che si tengono nel corso della 57a edizione di Filo (23 e 24 febbraio 2022).

L’appuntamento è a MiCo-Milano, nella Networking Area del Salone

mercoledì 23 febbraio 2022, alle ore 12

Nel colloquio con la giornalista Elisabetta Invernici, Tomaso Trussardi parlerà al pubblico di Filo della sua esperienza di imprenditore.

Il racconto partirà ovviamente dal suo ruolo nell’azienda di famiglia, quella Trussardi che ha contribuito a rendere celebre in tutto il mondo il “Made in Italy”, proponendo prima ancora che collezioni di moda un vero e proprio life style. Tomaso Trussardi ha assunto la carica di CEO nel 2013, ha definito la nuova architettura di Gruppo, passando da una logica multi label al concetto di one brand-one label, ha promosso il processo di internazionalizzazione dell’azienda verso l’Asia e ha riposizionato il marchio del levriero nell’arena dell’Advance Contemporary.
Ma una tappa cruciale del percorso imprenditoriale di Tomaso Trussardi è il 2007, quando fonda la divisione Food dell’azienda e apre il ristorante Trussardi alla Scala e il Caffè Trussardi creando, in tal modo, un nuovo business model incentrato sul life style.

Oggi l’interesse di Tomaso Trussardi si concentra sulla “Fast Cars Slow Food TT”, la società con cui organizza eventi che coinvolgono appassionati veri delle auto e cultori del cibo. Anche di queste passioni ci parlerà a Filo.

La 57a edizione di Filo si tiene il 23 e 24 febbraio 2022 a MiCo – Milano (via Gattamelata 5).

Biella, 21 febbraio 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

Tomaso Trussardi alla 57a edizione di Filo

COMUNICATO STAMPA

Tomaso Trussardi è protagonista del primo dei “Dialoghi di Confronto” che si tengono nel corso della 57a edizione di Filo (23 e 24 febbraio 2022).

L’appuntamento è a MiCo-Milano, nella Networking Area del Salone

mercoledì 23 febbraio 2022, alle ore 12

Nel colloquio con la giornalista Elisabetta Invernici, Tomaso Trussardi parlerà al pubblico di Filo della sua esperienza di imprenditore.

Il racconto partirà ovviamente dal suo ruolo nell’azienda di famiglia, quella Trussardi che ha contribuito a rendere celebre in tutto il mondo il “Made in Italy”, proponendo prima ancora che collezioni di moda un vero e proprio life style. Tomaso Trussardi ha assunto la carica di CEO nel 2013, ha definito la nuova architettura di Gruppo, passando da una logica multi label al concetto di one brand-one label, ha promosso il processo di internazionalizzazione dell’azienda verso l’Asia e ha riposizionato il marchio del levriero nell’arena dell’Advance Contemporary.
Ma una tappa cruciale del percorso imprenditoriale di Tomaso Trussardi è il 2007, quando fonda la divisione Food dell’azienda e apre il ristorante Trussardi alla Scala e il Caffè Trussardi creando, in tal modo, un nuovo business model incentrato sul life style.

Oggi l’interesse di Tomaso Trussardi si concentra sulla “Fast Cars Slow Food TT”, la società con cui organizza eventi che coinvolgono appassionati veri delle auto e cultori del cibo. Anche di queste passioni ci parlerà a Filo.

La 57a edizione di Filo si tiene il 23 e 24 febbraio 2022 a MiCo – Milano (via Gattamelata 5).

Biella, 18 febbraio 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

Tutte le aree di Filo n. 57

COMUNICATO STAMPA

La 57a edizione di Filo propone un layout degli spazi espositivi decisamente funzionale, con aree
tendenze “specializzate”, che si affiancano all’Area Tendenze generale e arricchiscono l’offerta di
Filo.
L’Area Tendenze generale è il “biglietto da visita” con cui ogni edizione di Filo si presenta ai
visitatori: realizzata in un allestimento particolarmente suggestivo è il centro di gravità verso cui
converge idealmente tutto lo spazio espositivo con gli stand degli espositori. Acquista spazio e
visibilità, in parallelo con la sempre maggiore consapevolezza degli operatori rispetto al tema,
l’area dedicata alla sostenibilità con il progetto FiloFlow.
Forte del successo ottenuto nell’edizione di settembre, ritorna con spazi più ampi e un rinnovato
design “Un Filo per la maglia”, l’area tendenze dedicata esclusivamente alla maglieria, che nasce da
un’idea di Gianni Bologna, responsabile creatività e stile di Filo. Spiega Bologna: “Il riscontro
positivo espresso dagli espositori e dai visitatori ci ha spinti a immaginare per la 57a edizione una
area più complessa e articolata che accoglierà un numero molto maggiore di campioni e
suggerimenti creativi di questa tipologia di prodotti, con proposte siano ancora più creative e
stimolanti”.
All’interno della fiera è poi da segnalare la presenza delle organizzazioni per la promozione
delle fibre naturali più nobili e la presenza di alcuni gruppi leader nella produzione di fibre man
made. A Filo propongono materiali altamente performanti, ma perfettamente adeguati alla
realizzazione di un prodotto finito rispettoso dell’ambiente. Con l’apertura alle tintorie e ai
produttori di fibre, Filo continua a proporre una visione di filiera a visitatori ed espositori,
capace di offrire nuovi sviluppi e potenzialità nella ricerca di filati sempre più innovativi.
Ricordiamo a tutti gli operatori che per accedere alla 57a edizione di Filo è necessario richiedere on
line il badge di ingresso.
Vi aspettiamo alla 57a edizione di Filo il 23 e 24 febbraio 2022 a MiCo (via Gattamelata 5,
Milano)!
Biella, 16 febbraio 2022
Ufficio Stampa e Comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it
www.filo.i

Le fibre nobili a Filo: l’Associazione Nazionale del Commercio Laniero

COMUNICATO STAMPA

Le fibre, quelle nobili in particolare, tornano da protagoniste alla 57a edizione di Filo. La scelta degli organizzatori nasce dalla considerazione che una effettiva sostenibilità e tracciabilità dei prodotti si possa ottenere solo in un’ottica di filiera.
Naturalmente se si parla di fibre nobili, la fibra per eccellenza è lana. Ecco perché alla 57a edizione di Filo è presente l’Associazione Nazionale del Commercio Laniero.

Fondata il 16 aprile 1920, l’Associazione Nazionale del Commercio Laniero ha festeggiato il centenario nel 2020. L’Associazione ha sempre intrecciato strettamente la sua storia con tutte le vicende politiche, belliche, economiche e culturali del nostro paese. Per oltre un secolo, ha saputo svolgere l’importante funzione di diffondere la cultura dell’industria tessile italiana, promuovendo e favorendo scambi commerciali internazionali lungo tutta la filiera.
Tutt’oggi raggruppa e rappresenta gran parte degli operatori, italiani ed esteri, del commercio di materie prime tessili presenti in Italia, con l’idea di riaprirsi all’industria, come già accaduto in passato, accogliendo al suo interno i rappresentanti delle varie fasi della filiera tessile, dalle filature alle tintorie, dai lanifici ai confezionisti.
In occasione del suo centenario, l’Associazione ha presentato il libro “The World of Textiles”, un’opera finalizzata a divulgare ed approfondire la conoscenza dell’intera filiera tessile.

Sul tema della sostenibilità, in tutte le sue accezioni, e spesso associata alla tracciabilità, l’Associazione si sta facendo carico di varie iniziative volte a promuovere la sostenibilità delle materie prime naturali.
Le iniziative vanno in due direzioni: favorire chiarezza e trasparenza nella confusione dei vari protocolli e standards ormai proliferanti e adottati dai vari brands; intervenire presso le varie sedi istituzionali, dove vengono prese le decisioni, per verificare i criteri adottati in sede di attribuzione dei vari gradi di sostenibilità.

A Filo l’Associazione Nazionale del Commercio Laniero è protagonista di uno dei “Dialoghi di Confronto”, che si tengono nella Networking Area di Filo nei due giorni di fiera.

Il talk di Associazione Nazionale del Commercio Laniero (24 febbraio ore 12), dal titolo “Sostenibilità delle materie prime naturali. Presentazione del libro del centenario” sarà condotto da Claudio Lacchio (presidente dell’Associazione Nazionale del Commercio Laniero).

Il programma completo dei “Dialoghi di Confronto” della 57a edizione di Filo è disponibile qui.

Vi aspettiamo alla 57a edizione di Filo il 23 e 24 febbraio 2022 a MiCo (via Gattamelata 5, Milano)!

Biella, 16 febbraio 2022

Ufficio Stampa e Comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it
www.filo.it

Filo n. 57: “Crediamo nei giovani”

COMUNICATO STAMPA

“Crediamo nei giovani” è il titolo che Filo ha voluto dare alla cerimonia di apertura della 57a edizione.

L’appuntamento è a MiCo-Milano, nell’Area Tendenze del Salone
mercoledì 23 febbraio 2022, alle ore 10.30

“Crediamo nei giovani”: la semplicità dell’auspicio rimanda immediatamente a una pluralità di temi cruciali per la manifattura italiana, e di quella tessile in particolare: la formazione, il cambio generazionale nelle aziende, il valore intrinseco dell’artigianalità da coniugare con la ricerca più innovativa e l’attenzione alla sostenibilità.

Ad aprire i lavori saranno:
Paolo Monfermoso (Responsabile di Filo) e Pier Francesco Corcione (Presidente ITS-TAM Biella).

La tavola rotonda sarà introdotta e coordinata da:
Francesco Ferraris (Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Sistema Moda Italia)

Parteciperanno al dibattito:
Marco Cardinalini (Cardinalini & C.)
Alessia Crivelli (Crivelli Gioielli; Vice Presidente Confindustria Federorafi)
Chiara Marconi e Federica Tirani (Chité Milano)
Silvia Moglia (Direttore ITS-TAM Biella)
Roberto Circelli (ex allievo ITS-TAM; PM Suedwolle Group)

Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, spiega: “Con ‘Crediamo nei giovani’ Filo dà la parola a giovani imprenditori e manager che hanno deciso di lavorare nel sistema tessile-abbigliamento-moda e accessori, perché spieghino a ragazzi ancora più giovani le grandi potenzialità della nostra industria manifatturiera. E in particolare spieghino la gratificazione che arriva da un lavoro che a ogni stagione trova nuovi stimoli, dove la formazione, l’artigianalità, il ben fatto, la creatività, la passione hanno tuttora un ruolo cruciale”.

La 57a edizione di Filo si tiene il 23 e 24 febbraio 2022 a MiCo – Milano (via Gattamelata 5).

Biella, 16 febbraio 2022

Ufficio stampa e comunicazione
EA Team Elena Aravecchia
Via Muratori 55 – Milano
Tel.: 3396473377 – 3683087865
e-mail: press@filo.it

Back To Top