skip to Main Content

La 50a edizione di Filo presentata a Biella, Milano e Prato

Si è concluso oggi a Prato il road-show per la presentazione della 50a edizione di Filo. Gli incontri – con tappe a Biella e Milano prima di arrivare a Prato – sono stati un successo, con una partecipazione al di là delle aspettative di espositori, professionisti del settore e giornalisti.

D’altra parte, tanta attenzione non stupisce e non solo perché Filo ha saputo conquistare negli anni un ruolo preciso nel panorama fieristico internazionale, ma anche perché il 26 e 27 settembre 2018 Filo festeggia le sue “cinquanta volte” e i suoi venticinque anni di vita. Si tratterà dunque di un’edizione “all’insegna dell’oro”, per celebrare il Salone che negli ha saputo rinnovarsi pur mantenendo fede al suo carattere di fiera business-to-business e al suo principio guida: l’alta qualità dei filati esposti e delle aziende che li producono.

Nel corso delle presentazioni, Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, ha annunciato alcune novità, oltre a ribadire le “collaborazioni di filiera” con Smi, Ice Agenzia e Milano Unica: «Dal 1993 a oggi, grazie al nostro lavoro e soprattutto a quello delle aziende espositrici, Filo ha fatto un lungo percorso. Nell’edizione di settembre celebreremo questa nostra storia, condividendola con espositori, visitatori e stampa. Ma lo faremo con lo sguardo già rivolto al futuro, cercando di cogliere le sfide e le opportunità che si presentano per il nostro settore – ha spiegato Monfermoso – Proprio guardando al presente e al futuro, la novità più importante per Filo è la scelta di essere presente sui social più diffusi: da oggi Filo si può seguire attraverso Facebook, Instagram, Twitter e YouTube. Si tratta di una scelta che ha come obiettivo principale quello di intensificare il dialogo con i protagonisti della fiera: espositori e visitatori, oltre che di accrescere la visibilità di Filo sui mercati esteri».

Per quanto riguarda i dati sulla 50a edizione, Monfermoso ha affermato: “Siamo molto soddisfatti dell’andamento di Filo, per l’edizione di settembre si delinea un aumento degli espositori e stiamo creando le condizioni per una parallela crescita dei visitatori. Sui buyer esteri continuiamo a collaborare con Ice-Agenzia per definire delegazioni dai paesi esteri sempre più in linea con le produzioni che vengono presentate a Filo. Si confermano e si ampliano anche le collaborazioni con Sistema Moda Italia e Milano Unica. Per quanto riguarda quest’ultima, Filo sarà di nuovo presente all’edizione del 10 – 12 luglio, con una installazione in uno spazio all’Area Tendenze di Milano Unica, dove proporremo i temi di tendenza e i filati presentati all’edizione di febbraio 2018 di Filo. Tutte queste nostre iniziative rispondono come sempre al nostro obiettivo primario: offrire alle aziende che partecipano a Filo reali opportunità di business e strumenti di lavoro che rafforzino il loro sviluppo e la loro crescita».

Un’ampia parte degli incontri di Biella, Milano e Prato in vista della 50a edizione di Filo è stata dedicata alla presentazione delle proposte sviluppo prodotto elaborate da Gianni Bologna, responsabile creatività e stile del Salone. Il titolo è già di per sé un’indicazione: “Strade”.

Spiega Gianni Bologna «Per celebrare questa storica 50a edizione di Filo abbiamo scelto di dedicare le proposte a quel concetto di armonia e bellezza che ormai diventa sempre più difficile e complesso da trattare. E ci confortano qui le ultime analisi di mercato e delle tendenze di fondo che ci invitano a riflettere su un altro punto che pochi sembrano inquadrare nelle giuste dimensioni: la parte di mercato sempre più consistente rappresentata dai consumi dei meno giovani. Questa fascia “senior” dispone infatti di maggior reddito rispetto alle fasce giovani e giovanissime (tutte orientate quasi esclusivamente ai beni di uso immediato e di basso prezzo), e dispone altresì di una scorta esperienziale su prodotti con un’estetica e una qualità più elaborate. Partiamo allora alla ricerca di nuove ispirazioni lungo tre itinerari che ormai appartengono al mito: “la via delle spezie”, “la via della seta” e la “Route 66”, per ricreare una visione attuale di bellezza sulla scorta di bellezze e suggestioni inconfondibili».

L’appuntamento con la 50a edizione di Filo è per i giorni 26 e 27 settembre 2018 al Palazzo delle Stelline di Milano.

 

Back To Top