skip to Main Content
Filo A Milano Unica: Sinergie Nel Nome Della Sostenibilità

Filo a Milano Unica: sinergie nel nome della sostenibilità

Filo ha partecipato a Milano Unica, che si è svolta l’8 e 9 settembre a Milano Rho-Fiera. In uno spazio dedicato, parte integrante dell’Area Tendenze, Filo ha proposto i filati realizzati dalle sue aziende espositrici nell’ambito del progetto di sostenibilità FiloFlow.

Paolo Monfermoso, responsabile di Filo, ha sottolineato come la sinergia tra Filo e Milano Unica “sia vitale per dare visibilità concreta alla forza della nostra filiera e accrescerne il valore sui mercati internazionali. Noi di Filo siamo perciò particolarmente soddisfatti di essere stati presenti a questa edizione di Milano Unica che, come è stato ribadito anche dal suo presidente Alessandro Barberis Canonico, è stata una prova di coraggio da parte degli imprenditori tessili, nel corso della quale il sistema tessile ha mostrato la sua volontà di ripresa. Con questa edizione di settembre Milano Unica ha riaffermato il suo ruolo di grande fiera internazionale dei tessuti e degli accessori e Filo vi ha contribuito con le proposte della filatura, attraverso i prodotti delle sue aziende espositrici. Ci fa particolarmente piacere che il rinnovarsi e rafforzarsi della collaborazione e delle sinergie con Milano Unica – che dovranno continuare a svilupparsi anche in futuro – si fondi sui concetti di sostenibilità e tracciabilità, che per Filo trovano espressione nel progetto FiloFlow”. “Ora il testimone passa alla 54a edizione di Filo, in programma a MiCo – Milano Convention Centre il 7 e 8 ottobre 2020 – ha concluso Monfermoso – I nostri espositori sono pronti a presentare le loro collezioni di filati di alta qualità, realizzati nel rispetto dell’ambiente e del benessere dei lavoratori. Sarà anche una nuova occasione per ribadire il valore di un sistema fieristico coeso come quello italiano, imprescindibile per far conoscere ai buyer di tutto il mondo i nostri prodotti di eccellenza”.

 

Biella, 16 Settembre 2020

Back To Top