skip to Main Content
Altagamma: Il Lusso Soffre, Ma è Ottimista Sul Prossimo Futuro

Altagamma: il lusso soffre, ma è ottimista sul prossimo futuro

Sono stati presentati gli aggiornamenti del Monitor Altagamma Bain sui mercati mondiali, realizzato da Bain & Company in collaborazione con Altagamma. Dopo un inizio di 2020 molto promettente, l’industria dei beni personali di lusso è stata colpita duramente dalla crisi dovuta alla diffusione del coronavirus e ai conseguenti lockdown nazionali e limitazioni del traffico aereo, che porteranno a un calo del fatturato del 20% nel 2020.

La pandemia ha indubbiamente colpito l’industria di alta gamma a livello mondiale. Tuttavia, secondo il presidente di Altagamma, Matteo Lunelli: “Il comparto ripartirà e il trend di lungo periodo rimane positivo con una crescita del 2-3% da qui al 2025. L’industria creativa italiana, dotata di risorse manifatturiere, creative e imprenditoriali uniche, ha le carte in regola per rilanciarsi e tornare a esercitare la sua leadership mondiale. Vi sono però alcune priorità: nel breve periodo la tutela delle filiere in difficoltà; nel medio periodo la trasformazione digitale, il rilancio del turismo – che è strategico per tutti i settori – e un’attenzione ancora più forte alla sostenibilità ambientale e sociale”.

 

Biella, 27 Maggio 2020

Back To Top