skip to Main Content

“LINGUAGGI” DI SUCCESSO PER LA 58a EDIZIONE DI FILO

È passata appena una settimana dalla pubblicazione online di Linguaggi, il video con le proposte creative della 58a edizione di Filo elaborate da Gianni Bologna: le visualizzazioni già raggiunte confermano il ruolo innovativo che la formula scelta da Filo svolge nel panorama tessile.

Non suggestioni, ma veri e propri suggerimenti tecnico-stilistici: è questa la caratteristica essenziale dei “Dialoghi Creativi” lanciati a ogni edizione da Filo. Gli espositori e più in generale gli operatori dell’industria tessile hanno così a disposizione un intero “book virtuale” di soluzioni tessili, consultabile in ogni momento e in ogni parte del mondo: uno strumento di lavoro agile e prezioso, che coadiuva le aziende nella realizzazione delle loro collezioni.
Per la 58a edizione di Filo il tema scelto da Gianni Bologna è “Linguaggi”. Declinato lungo quattro ispirazioni tessili, propone in “Pittogrammi” superfici movimentate, lontane però da rusticità grossolane. I filati, spesso corposi, hanno torsioni che muovono le superfici e danno vita a fantasie moderate ma visibili. Le fibre sono spesso naturali, pur senza escludere componenti man made per vivacizzare la struttura delle ritorsioni. L’opacità è il tratto saliente. “Linguaggio del corpo” rimanda invece leggerezza e volumi aerei, drappeggi e movimenti, con filati fini o medi di scuola serica. In “Emoji” l’ibridazione dei generi rinnova i tratti più tradizionali dell’abbigliamento. Le materie si basano su cotone e man made e sono importanti i finissaggi, le spalmature e le lucidature, con effetti di tridimensionalità della superficie. Il lusso del “Silenzio” si esplica in armature base, come tela, saia, raso, e dà grande importanza al crespo.
Per una visione più dettagliata e approfondita dei temi proposti da Filo per la 58a edizione, il video “Linguaggi” è disponibile online sul sito di Filo.

 

Biella, 15 Giugno 2022

Back To Top