skip to Main Content

CORRIDOI VERDI PER I VISITATORI DELLE FIERE ITALIANE

Il ministero degli Esteri, attraverso la Direzione generale per la Promozione del Sistema Paese, ha confermato anche per il 2022 le modalità di ingresso più favorevoli per gli operatori stranieri diretti a manifestazioni fieristiche internazionali che si svolgono in Italia.

Ecco i criteri per gli operatori stranieri diretti a manifestazioni fieristiche internazionali:
– per coloro che provengono dai paesi degli elenchi A, B e C (sostanzialmente i paesi dell’Unione europea, vedi le relative ordinanze del ministero della Salute) restano valide le regole applicabili in via generale;
– i visitatori e gli operatori che provengono dai paesi degli elenchi D ed E (paesi extra-UE, vedi le relative ordinanze del ministero della Salute) potranno avvalersi della deroga che prevede l’esenzione dall’obbligo di tampone e di quarantena a chiunque faccia ingresso in Italia per un periodo non superiore alle centoventi ore (5 giorni) per comprovati motivi di lavoro. Permane l’obbligo di compilazione dell’autodichiarazione e di comunicazione del proprio ingresso dall’estero sul territorio nazionale alla competente autorità sanitaria;
– se è necessaria la permanenza sul territorio italiano per più di 120 ore, è possibile avvalersi della deroga all’obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per motivi non differibili. La richiesta dovrà essere inviata direttamente all’Ufficio 3 della Direzione generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute (coordinamento.usmafsasn@sanita.it) che, in caso di esito positivo, trasmetterà le linee guida alle quali il viaggiatore internazionale deve attenersi per essere esentato dagli obblighi di isolamento fiduciario.
Per richiedere la deroga è necessario inviare la documentazione richiesta almeno 7 giorni lavorativi prima della data di ingresso in Italia all’indirizzo e-mail sopra indicato. L’autorizzazione potrà essere richiesta anche direttamente dagli organizzatori della manifestazione fieristica per la quale si richiede l’esenzione.
Resta salva la possibilità di avvalersi delle condizioni di deroga ed esenzione dalla quarantena previste per l’ingresso in Italia attraverso voli “Covid-tested”: sono i voli specificamente autorizzati dal ministero della Salute su alcuni aeroporti internazionali del nostro paese (Roma Fiumicino, Milano Malpensa, ad esempio) per i collegamenti con Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti. L’elenco è in continuo aggiornamento e può essere consultato all’apposita pagina web. Per informazioni sull’effettiva operatività dei voli “Covid-tested” sulle tratte per le quali è in corso o è prevista la sperimentazione è necessario rivolgersi direttamente alle compagnie aeree.

 

Biella, 22 Dicembre 2021

Back To Top